Environmental Film Festival

IV Edizione, Torino Cinema Massimo via Verdi, 8
18 - 23 ottobre 2001

 
homepage
giurie
luoghi del festival
lista ospiti
credits
contattateci
film
GIOVEDI' 18 VENERDI' 19 SABATO 20 DOMENICA 21 LUNEDI' 22 MARTEDI' 23

 


GIOVEDÌ 18 SALA 1


21.00 Inaugurazione del 4° Festival Internazionale CinemAmbiente
Eventi Speciali

Vajont

di Renzo Martinelli (Italia, 2001, 35mm, 120')
Vajont, sulla tragedia del 1963, è la storia dell'uomo che non ha saputo capire la natura, un'opera che coniuga l'impegno civile e lo spettacolo, con un impiego di effetti speciali mai utilizzati prima da un film italiano.

 

VENERDÌ 19 SALA 1

09.30 Eco Kids - Medie inferiori
Gli Indios dell'Amazzonia

a cura di Overland (Italia, 2001, video, 13')
intervengono:
Beppe Tenti, capo spedizione Overland, Giorgio Bertoldi, Iveco Educational
La cultura degli indios dell'Amazzonia rappresenta una proposta esistenziale in equilibrio tra il rispetto della natura e le esigenze della sopravvivenza.

Fremder Pelz
di Franz Winzentsein (Germania, 2000, 35mm, 4')
Due orsi polari: l'incontro, il gioco, la lotta, ma dietro le sbarre di uno zoo.

Le ali di Katja (Falkehjierte)
di Lars Hasselholdt (Danimarca/Italia, 1999, 35mm, 81')
Le avventure di Katja e del suo protetto: un pulcino di falco. Dalla Danimarca all'Italia, un viaggio attraverso l'Europa, sempre accanto al suo piccolo amico, per difenderlo da ogni rischio.

 

18.30 Concorso Lungometraggi
Wüste

di Ebbo Demant (Germania, 2000, video, 106')
Morte e vita, distruzione e rinnovamento, sono entrambi contenuti all'interno del deserto, ma l'intervento della civiltà occidentale minaccia di distruggere l'equilibrio che uomini e ambiente hanno raggiunto in questi luoghi.

20.30 Concorso Lungometraggi
Nuages - Lettres a mon fils

di Marion Hänsel (Belgio, 2001, 35mm, 73')
regista presente
Un poema visivo sulle nuvole, per suscitare emozioni, per interrogare forme e suoni suggeriti da ogni tipo di vapore, il tutto ritmato dalle lettere che la regista scrive al figlio fin dal suo concepimento.

22.30 Concorso Corto/Mediometraggi
Sotterranei della memoria

di Alessandro Tannoia/Davide di Lernia (Italia, 2001, video, 40')
registi presenti
Il documentario, composto da spezzoni di pellicole degli anni '70, da interviste e testi dello stesso periodo, ci mostra il significato più autentico di luoghi ora mete del turismo di massa.

Ona strada bagnada
di Lamberto Caimi (Italia, 1999, 35mm, 23')
regista presente
Dopo trent'anni di lavoro, un barcaiolo si trova improvvisamente disoccupato. Ripercorre allora nella memoria i viaggi lungo il Naviglio Grande e ce li racconta in meneghino, con una serie di testi che attraversano la storia e la letteratura lombarda.

Doigts de fée
di Edgar Soldevilla (Canada, 2000, video, 51')
Un film inchiesta sugli sforzi dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro in Pakistan, per l'eliminazione del lavoro minorile nelle fabbriche di palloni da calcio e di strumenti chirurgici.


SALA 3

 

09.30 Eco Kids - Medie superiori
Benvenuto in San Salvario

di Enrico Verra (Italia, 2000, video, 26')
regista presente
A San Salvario, un fotografo, perso il lavoro, si trova a ritrarre gli immigrati che vogliono mandare alla famiglia lontana le foto del loro "successo" in Italia.

Tutta colpa di Voltaire (La faute à Voltaire)
di Abdel Kechiche (Francia, 2000, 35mm, 118')
Jallel, un giovane tunisino, decide di tentare fortuna in Francia, ma è clandestino; associato alla figura di Candide di Voltaire, il protagonista dovrà alla fine prendere atto del fallimento dei propri sogni.

14.30 Panorama
Fluss der Zeit

di Thomas Riedelsheimer (Germania, 2000, 35mm, 90')
Il film è un viaggio nella natura e nell'opera dello scultore scozzese Andy Goldsworthy, con i suoi lavori di ghiaccio, pietra, lava e foglie, opere che una volta terminate, diventano parte integrante del paesaggio, si trasformano o si distruggono.


Nero di vongole
di Alessandro Gaeta (Italia 2000, video, 50')
regista presente
Le vongole pescate di frodo nei canali davanti al petrolchimico di Porto Marghera, contengono naturalmente le stesse sostanze tossiche per le quali i dirigenti della Montedison e dell'Enichem sono sotto processo.

 

17.15 Retrospettiva Flaherty
Second Glance - Aran
(Sulle tracce di Flaherty - Aran)
di Axel Engstfeld (Germania/Francia, 1999, video, 60')
Girato nelle isole Aran, dove oggi la popolazione vive di pesca e sul turismo. E' interessante l'incontro con un costruttore di barche dello stesso tipo di quelle presenti nel L'uomo di Aran.

 

18.30 Retrospettiva Flaherty
Industrial Britain

di Robert J. Flaherty (Uk, 1933, 16mm, 21')
Su progetto della Film Unit dell'Empire Marketing Board, venne proposto a Flaherty di girare un film sulle fabbriche del Midland. Nacque così Industrial Britain: una lunga carrellata sulle attività, sulle varie fasi della produzione, ma soprattutto sugli operai e sulle fatiche del lavoro, con un'impronta fortemente sociologica, che allontana questo documentario dal carattere etnologico dei film precedenti.

 

L'uomo di Aran (Man of Aran)
di Robert J. Flaherty (Uk, 1934, 35mm, 76')
Premiato a Venezia nel 1934, il film racconta la vita di un gruppo di pescatori e delle loro famiglie, e la lotta per la sopravvivenza in un ambiente ostile, quello delle isole di Aran. Flaherty li riprende in momenti di vita quotidiana, osservando con intensità, abitudini e fatiche, alla scoperta di tutto ciò che caratterizza le loro esistenze.

20.30 Panorama
Le rêve d'Alonso

di Danièle Lacourse, Yvan Patry (Canada, 2000, video, 71')
Nel Chiapas, Alonso, un prete laico, sogna di salvare gli abitanti del suo villaggio da un massacro, ma al risveglio, purtroppo, non sarà questa la realtà; dovrà così cercare verità e giustizia in onore dei propri compagni morti.

22.30 Late Night Show
Assalto alla terra
(Them!)
di Gordon Douglas (Usa, 1954, 16mm, 94')
Classico della fantascienza anni' 50, il film racconta di enormi formiche che seminano il terrore prima nel Nuovo Messico, poi in California.

 

SABATO 20 SALA 1


14.30 Concorso Corto/Mediometraggi repliche
Sotterranei della memoria
di Alessandro Tannoia/Davide di Lernia (Italia, 2001, video, 40')

Ona strada bagnada
di Lamberto Caimi (Italia, 1999, 35mm, 23')

Doigts de fée
di Edgar Soldevilla (Canada, 2000, video, 51')

17.10 Concorso Lungometraggi replica
Nuages, lettres a mon fils
di Marion Hänsel (Belgio, 2001, 35mm, 73')

 

18.30 Concorso Corto/Mediometraggi
La ballata di Geraldina
di Vittoria Castagneto (Italia, 2001, video, 26')
regista presente
L'asina Geraldina ed il suo padrone Claudio, da una montagna e l'altra, riportano alla memoria leggende dimenticate e tradizioni scompars con l'ansia che il passare del tempo cancelli tutto.


Groenlandia, un destino di ghiaccio
di Mario Nardin (Italia, 2000, video, 18')
Groenlandia significa terra verde, ma l'isola è una delle più desolate regioni del mondo. La vita dei piccoli villaggi in una natura grandiosa ed ostile. Un destino di ghiaccio, ma anche di commovente purezza.

Oil and Sea
di Abolfazle Saffarydarberazi (Iran, 2001, video, 30')
regista presente
Questo programma televisivo descrive i problemi causati dall'inquinamento da petrolio nel Golfo Persico, secondo gli studi condotti da importanti centri di ricerca in scienze oceaniche


Acqua
di Ferruccio Casacci (Italia, 2001, video, 10')
regista presente
Il percorso dell'acqua seguito attraverso il corso dei fiumi piemontesi, visti anche nell'aspetto terribile delle alluvioni, con immagini di una Torino inedita, sommersa da detriti e fango. Musiche dei Subsonica, Mau Mau, e, per finire, Fabrizio de André.


Wolkenbügel
di Alexander Binder/Stefan Hafner (Austria, 1999, 35mm, 7')
registi presenti
Un conducente di gru osserva il paesaggio intorno a lui fatto di tralicci e costruzioni metalliche. Con pochi movimenti delle mani, ottiene un lavoro monumentale, mentre i suoi pensieri fanno da contrappunto.


Dog Days
di Ellie Lee (Usa, 2000, 35mm, 25')
Una famiglia lotta per sopravvivere in un'America assediata da invasori sconosciuti che scoprono quanta poca differenza intercorra tra gli esseri umani ed il migliore amico dell'uomo.

20.35 Concorso Corto/Mediometraggi
Mozzie

di Dilan Yeo (Australia. 1999, 35mm, 8)
Quando anche le zanzare decidono di difendere l'ambiente, gli inquinatori devono stare attenti! Una parabola ambientale sul fluorocarbonio, sul riscaldamento terrestre e sulla lobotomia radicale.

 

Concorso Lungometraggi
Berlin Babylon

di Hubertus Siegert (Germania, 2000, 35mm, 85')
regista presente
Il film mostra immagini di una città in rapido mutamento. La fiaba babilonese della civilizzazione rivive nella riunificata Berlino. Niente interviste, niente commenti, la musica degli Einsturzende Neubaten provvede a tutto.

22.30 Eventi speciali
Genova. Per noi.

di Wilma Labate, Paolo Pietrangeli, Francesco Martinotti, Roberto Giannarelli
(Italia, 2001, video, 50')
intervengono:
Citto Maselli, regista, Wilma Labate, regista, Roberto Giannarelli, regista, Mauro Berardi, produttore, Chaira Capini, Genoa Social Forum
ingresso libero
Genova. Per noi. è la testimonianza audiovisiva di cinque registi italiani degli eventi avvenuti lo scorso luglio a Genova durante il G8.

 

SALA 3


09.30 Eco Kids - Medie superiori
Little Love Story

di Laura Bruni (Italia, 1999, video, 1')
regista presente
Due coccinelle si innamorano a prima vista; per sfuggire alle attenzioni di un ragno si incontrano sotto lo sguardo vigile di un cactus. Finale a sorpresa.

 

Erin Brockovich
di Steven Soderbergh (Usa, 2000, 35mm, 130')
Il film racconta la vera storia di Erin Brockovich, una giovane madre che si trova a combattere contro la PG&E, grossa industria che con i suoi scarichi ha inquinato le falde acquifere di una città americana, generando malattia e morte tra i suoi abitanti.

 

17.00 Retrospettiva Flaherty
Second Glance - Moana
(Sulle tracce di Flaherty - Moana)
di Axel Engstfeld (Germania/Francia, 1999, video, 60')
A Samoa dove fu girato Moana, il regista ci racconta l'incontro con uno dei personaggi del film di Flaherty, ma ormai il resto è cambiato: nell'isola ora si vive soprattutto per il cibo.

 

18.25 Moana l'ultimo Eden (Moana)
di Robert J. Flaherty (Usa, 1926, 16mm, 85')
Ambientato nelle isole Samoa, Moana è incentrato sulla storia d'amore tra due giovani, ma in realtà, il lavoro di regia vuole parlare d'altro: dimostrare che le comunità maori sono in grado di possedere una propria tradizione culturale, prodotta dalla ragione e non solo dall'impulso, come si pensava delle comunità primitive.

 

20.30 Panorama
China Bear Rescue

di Libby Halliday (Hong Kong, 2001, video, 10')
intervengono:
Libby Hallyday, regista, Jill Robinson, fondatrice e presidente di Animals Asia Foundation
modera:
Marco Francone, LAV Torino
ingresso libero
Nelle "Fattorie della bile", in Cina, a 7000 orsi che vivono in gabbie strettissime, due volte al giorno viene tolta la bile con un catetere, per essere poi in parte utilizzata nella medicina tradizionale, ma ormai preparati altrettanto validi potrebbero far cessare questa tortura.


22.30 Late Night Show
Tarantola
(Tarantula)
di Jack Arnold (Usa, 1955, 16mm, 80')
Per risolvere i problemi alimentari dell'umanità, uno scienziato inietta uno speciale liquido in una tarantola, che, cresciuta a dismisura, minaccia tutta l'Arizona


DOMENICA 21 SALA 1


14.30 Concorso Corto/Mediometraggi repliche
La ballata di Geraldina
di Vittoria Castagneto (Italia, 2001, video, 26')

Groenlandia, un destino di ghiaccio
di Mario Nardin (Italia, 2000, video, 18')

Oil and Sea
di Aboufalze Saffarydarberazi (Iran, 2001, video, 20')

Acqua
di Ferruccio Casacci (Italia, 2001, video, 10')

Wolkenbügel
di Alexander Binder/Stefan Hafner (Austria, 1999, 35mm, 7')

Dog Days
di Ellie Lee (Usa, 2000, 35mm, 25')

16.35 Concorso Lungometraggi replica
Berlin Babylon
di Hubertus Siegert (Germania, 2000, 35mm, 85')

18.30 Concorso Corto/Mediometraggi
Giochi di Haiti
di Alessandro Corallo, (Italia, 1999, video, 13')
regista presente
Ad Haiti la maggior parte dei bambini non ha veri giocattoli, ma ne costruisce di bellissimi con il materiale trovato per terra o nella spazzatura

Concorso Lungometraggi
Deca/Fëmijët-Children Kosovo 2000
di Ferenc Moldovànyi (Ungheria, 2001, 35mm, 90')
Il titolo del film sono due parole: entrambe significano bambino, in serbo e in albanese. Le storie in bianco e nero, nel Kossovo del dopoguerra, hanno immagini a colori, filmate in Super 8 dagli stessi piccoli protagonisti.

20.30 Panorama
The Wind

di Julien Temple (Uk, 2001, video, 20')
intervengono:
Julien Temple, regista, Peter Myers, Greenpeace Uk, Eski Thomas, produttrice
The Wind celebra il grande, ma inutilizzato, potenziale delle risorse energetiche rinnovabili, evidenziando i pericoli degli attuali cambiamenti climatici e l'impatto che tutto questo ha già avuto sulla vita delle persone.

Concorso Lungometraggi
Les Glaneurs et la Glaneuse
di Agnès Varda (Francia, 2000, 35mm, 79')
Senzatetto, robivecchi e accattoni, sono i nuovi spigolatori, che si nutrono degli scarti del consumismo come una volta le popolane andavano nei campi alla ricerca di spighe dopo la mietitura. La regista stessa si definisce a suo modo una spigolatrice.

22.30 Concorso Corto/Mediometraggi
Colombofili
di Paolo Berni (Italia, 2001, video, 54')
regista presente
I colombofili passano il tempo libero ad accudire i propri colombi che volteggiano sopra le case, per prepararli alle gare; gli uccelli sembrano ripagare questo amore quando, una volta lontani, cercano con perseveranza la via del ritorno.
.

Gli ultimi cavalieri
di Marco Leopardi/Federico Cauli (Italia, 2001, video, 55')
registi presenti
Nello stretto di Messina i cacciatori di pesci spada usano tecniche di caccia risalenti ai Fenici. Non è in pericolo solo questa antica tradizione, ma anche tutto il Mediterraneo con le proprie specie.

 

SALA 3

 

Panorama
14.30 Globalization?
di Alberto Di Cintio (Italia, 2000, video, 3')
Il video mette a confronto realtà che difficilmente troveranno un equilibrio nel processo di globalizzazione: catene di montaggio, coltivazioni con macchinari elementari, gente spersa nel traffico, scorci di modernità e arretratezza. E per terminare, un deserto.

The Food Factory
di Theo Uittenbogaard (Olanda, 2001, video, 2x30')
Grazie alla prospettiva inusuale e allo sguardo irriverente del regista, è possibile, attraverso gli episodi di questa serie televisiva, conoscere come si elaborino i cibi e quale sia in diverse parti del mondo, la cultura alimentare.


Pazzo sarai tu!
di Alessandra Anzolin/Riccardo Iacona (Italia, 2001, video, 50')
registi presenti
La crisi della mucca pazza costringe tutta l'Europa a rivedere il rapporto tra industria del cibo e consumatori. Gli inviati di Sciuscià raccolgono le testimonianze degli scienziati, delle famiglie dei malati, degli allevatori colpiti da casi della BSE.

 

16.30 Retrospettiva Flaherty
La danza degli elefanti (Elephant Boy)
di Zoltan Korda/Robert J. Flaherty (Uk, 1937, 16mm, 85')
Il film è ispirato a una novella di Kipling: la storia di un ragazzo che con il suo elefante, spera di diventare un cacciatore. Flaherty però, nel realizzarlo, si dimostrò più interessato ai misteri dell'India, che alla ricostruzione di quella storia. Venne perciò affiancato nella regia da Zoltan Korda, fratello del produttore, più attento alla riuscita commerciale del film, che risentì del contrasto, risultando un'opera poco coerente.

 

18.00 Panorama
Ragi: Kana: Ko Bonga Buru
di Shriprakash (India, 1999, video, 55')
intervengono:
Daniela Bezzi, giornalista, Xavier Dias, Mines Minerals and People

Il video, ambientato nel distretto di Bihar, in India, denuncia la sconsiderata estrazione di uranio della Uranium Corporation of India, le conseguenti radiazioni, le mutazioni genetiche, la morte lenta. Un film per non dimenticare.

 

20.30 Eventi Speciali
Delta padano
di Florestano Vancini (Italia, 1951, 35mm, 30')
intervengono:
Florestano Vancini, regista, Franco Prono, docente di Storia del cinema italiano, Università degli studi di Torino, Giovanna Boursier, Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico
Il film, recentemente restaurato, è un'appassionata testimonianza di grande valore storico, un documentario sociale sulle condizioni di vita nel Delta e sulle lotte per la rinascita del territorio.


22.30 Late Night Show
Ultimatum alla Terra (The Day The Earth Stood Still)
di Robert Wise (Usa, 1951, 16mm, 92')
Atterrati con un disco volante, un extraterrestre e un robot, tentano di lanciare un monito sui pericoli di una guerra atomica.

 

LUNEDÌ 22 SALA 1

 

09.30 Eco Kids - scuole Elementari
The Flood
di Simon Piniel (Svizzera, 2001, 35mm, 8')
Sotto lo sguardo di un cucciolo di rinoceronte, una piccola, ma pericolosa talpa, metafora dell'uomo, sfrutta per i suoi esperimenti le risorse della natura con conseguenze spiacevoli.

Galline in fuga (Chicken Run)
di Peter Lord/nick Park (Uk, 2000, 35mm, 84')
Intrappolato in un recinto, un gruppo di galline lotta per la sopravvivenza cercando di non perdere la dignità. Per sfuggire all'allevamento intensivo, l'unica speranza è quella di imparare a volare.

14.30 Concorso Lungometraggi , replica
Deca/Fëmijët - Children Kosovo 2000
di Ferenc Moldoványi (Ungheria, 2001, 35mm, 90')

16.30 Concorso Lungometraggi replica
Wüste
di Ebbo Demant (Germania, 2000, video, 106')

 

18.30 Concorso Corto/Mediometraggi repliche

Giochi di Haiti
di Alessandro Corallo (Italia, 1999, video, 13')


Mozzie
di Dylan Yeo (Australia, 1999, 35mm, 8')
Concorso Lungometraggi, replica

Concorso Lungometraggi replica
Les Glaneurs et la Glaneuse
di Agnès Varda (Francia, 2000, 35mm, 79')

20.30 Concorso Corto/Mediometraggi
Land Im Gebirg'
di Georg Riha (Austria, 2000, video, 11')
La sublime potenza e la tenue dolcezza del Tirolo, sulle note del "Tirol Concert for Piano and Orchestra" di Philip Glass. L'incedere della musica si lega perfettamente con il respiro delle immagini.

Concorso Lungometraggi
Bhopal Express
di Mahesh Mathai (India, 2000, 35mm, 98')
La tragedia avvenuta in India nel 1984: a Bhopal dalla fabbrica della multinazionale Union Carbide si sprigionò una nube tossica che uccise migliaia di persone, provocando un disastro di proporzioni incalcolabili.

22.30 Concorso Corto/Mediometraggi
Toms River
di Mario Casella/Bernard Rappaz (Svizzera, 2000, video, 31')
registi presenti
Toms River nel New Jersey, è uno dei luoghi più inquinati d'America a causa di giganti chimici come l'Union Carbide e la Ciba. I suoi abitanti, colpiti da un numero di casi di cancro fuori dalla norma, portano avanti la loro battaglia contro le multinazionali.

L'Eldorado di ghiaccio
di Adriano Zecca (Svizzera, 2000, video, 28')
regista presente
La Riconada, a 5.400 metri di altezza, ospita la baraccopoli più alta del mondo; qui trentamila persone vivono, senza garanzie, né diritti, cercando l'oro tra i ghiacci delle Ande.

Shores of Silence
di Mike Pandey (India, 2000, video, 24')
La ricerca sulla costa del Gujarat, di enormi pesci che il regista aveva potuto vedere da bambino: ora essi non nuotano più liberi nell'Oceano, rischiano l'estinzione per una pesca eccessiva, unica fonte di reddito per diverse comunità indiane.

 

SALA 3

 

09.30 Eco Kids - Medie superiori
Rifiuti
di Alessandra Anzolin/Tiziana Panella (Italia, 2001, video, 50')
intervengono:
Alessandra Anzolin, Tiziana Panella, registe, Giuseppe Ortolano, Assessore all'Ambiente della Città di Torino, Giorgio Giordano, presidente AMIAT Torino
In alcune città della Campania, dove la Camorra ha prosperato per anni, l'emergenza rifiuti ha sollevato la popolazione contro le istituzioni, costringendo la Nettezza Urbana a bliz notturni per eliminare l'immondizia dalle strade.

14.30 Retrospettiva Flaherty
A Robert Flaherty's Louisiana Story Film Studio
di Richard Leacock (Usa, 1962, 16mm, 114')
Questo film, girato da Richard Leacock, ripercorre la lavorazione di Louisiana Story, mostrandone parti in versione integrale, altre inedite; documentando le discussioni sulle scelte artistiche di Flaherty, essenziali per comprenderne il metodo di lavoro.

16.30 Retrospettiva Flaherty
Second Glance - The Land (Sulle tracce di Flaherty - The Land)
di Axel Engstfeld (Germania/Francia, 1999, video, 60')
E' un viaggio attraverso l'industria agricola americana e ripercorre The Land, ma i protagonisti del film sono ormai soprattutto i contadini messicani immigrati.

The Land
di Robert J. Flaherty (Usa, 1942, 16mm, 43')
Dopo aver viaggiato a lungo per il proprio Paese, Flaherty realizzò un poema visivo sul territorio americano e la sua gente. Un commento e una traccia narrativa, aggiunti allo scopo di promuovere le politiche agrarie degli Stati Uniti, trasformarono il film in un'opera contraddittoria e l'Ente che lo aveva commissionato, appartenente al Dipartimento all'Agricoltura, ne vietò la diffusione e la proiezione.

18.30 Retrospettiva Flaherty
Louisiana Story
di Robert J. Flaherty (Usa, 1948, 35mm, 77')

Il film racconta le vicende di una famiglia discendente dai francesi che nel '700 avevano popolato il Canada. Deportati dagli inglesi sull'Atlantico, riescono poi ad arrivare in Louisiana, dove avverrà l'incontro con squadre di operai alla ricerca di petrolio. Attraverso una narrazione esile, il regista documenta con esattezza, fatti, ambienti naturali e personaggi.

20.30 Retrospettiva Flaherty
Kabloonak
di Claude Massot (Canada/Francia, 1994, 35mm, 90')
Kabloonak, tributo e riflessione personale di Claude Massot su Flaherty, racconta le vicende delle riprese di Nanook of the North e le relazioni di amicizia che nacquero tra il regista americano, Nanook e gli Eschimesi Inuit.

22.30 Late Night Show
Safe
di Todd Haynes (Uk, 1995, 35mm, 121')
Carol, una donna dell'alta borghesia americana, si ammala di una malattia causata dall'inquinamento. Il suo corpo e la sua mente, con un dimenticato, inscindibile legame, reagiscono all'intossicazione con una crisi nella quale verranno coinvolte le persone a lei più vicine.

 

MARTEDÌ 23 SALA 1

 

09.30 Eco Kids - scuole Elementari
Lucky re del deserto (Running Free)
di Sergei Bodrov (Usa, 1999, 35mm, 81')
Lucky da goffo puledrino si trasforma in un magnifico destriero, riuscendo a trionfare sull'ambiente inospitale. Grazie all'amicizia di un ragazzo e all'amore della cavalla Beauty, imparerà le regole della sopravvivenza e si imporrà come capobranco.

14.30 Concorso Corto/Mediometraggi repliche
Toms River
di Mario Casella/Bernard Rappaz (Svizzera, 2000, video, 31')

L'Eldorado di ghiaccio
di Adriano Zecca (Svizzera, 2000, video, 28')

Shores of Silence
di Mike Pandey (India, 2000, video, 24')

16.30 Concorso Corto/Mediometraggi repliche
Colombofili
di Paolo Berni (Italia, 2001, video, 54')

Gli ultimi cavalieri
di Marco Leopardi/Federico Cauli (Italia, 2001, video, 55')

 

18.30 Concorso Corto/Mediometraggi replica


Land Im Gebirg'
di Georg Riha (Austria, 2000, video, 11')

Concorso Lungometraggi replica
Bhopal Express
di Mahesh Mathai (India, 2000, 35mm, 98')


 

20.30 Premiazione del 4° Festival Internazionale CinemAmbiente

Panorama
The Wind
di Julien Temple (Uk, 2001, 35mm, versione musicale, 2')
Versione musicale di 2' con la colonna sonora dei Primal Scream.


Retrospettiva Flaherty
Guernica
di Robert J. Flaherty (Usa, 1949, 16mm, 12')
Commissionato dal Museum of Modern Art e dalla città di New York, il film fa parte di una serie di brevi documentari didattici. Le immagini sono quelle della città basca e del capolavoro di Picasso.

The Pottery Maker - Story of a Potter
di Robert J. Flaherty (Usa, 1925, 16mm, 14')
In questo film, commissionato dal Metropolitan Museum of Art, Flaherty, con la passione del documentatore che verrà portata a compimento nei lavori successivi, percorre con la macchina da presa le stanze del Museo, si sofferma sui vasi esposti, ricostruendo anche un episodio ambientato nell'epoca in cui furono modellati.

Nanuk l'eschimese (Nanook of the North)
di Robert J. Flaherty (Usa/Francia, 1922, 35mm, 75')
In un villaggio a nord-est della Baia di Hudson, vivono l'eschimese Nanuk e la sua famiglia, osservati in un periodo di tempo che va dall'estate all'inverno. Il regista con la sua testimonianza immediata e sincera, trasforma la realtà in stile cinematografico, dando origine ad un documentario che per la prima volta viene riconosciuto come opera d'arte.

accompagnamento musicale dal vivo a cura di
Saverio Miele (contrabbasso), Stefano Maccagno (pianoforte)


SALA 3


09.30 Eco Kids - Medie inferiori
SMAT - Il servizio idrico integrato
di Carlo Rosania (Italia, 2001, video, 5')
regista presente
Le attività della Smat- Società Metropolitana Acque Torino; in rilievo quelle svolte durante l'inondazione del 2000.

I popoli nativi del Perù
a cura di Overland (Italia, 2001, video, 13')
intervengono:
Beppe Tenti, capo spedizione Overland, Giorgio Bertoldi, Iveco Educational
Alla scoperta dei discendenti degli Incas: esponenti di un impero che ha dominato per secoli l'intera regione, a dispetto della povertà, la loro cultura non ha perso fierezza.

L'incredibile volo (Fly Away Home)
di Carroll Ballard (Canada, 1996, 35mm, 107')
Una tredicenne trova un nido abbandonato di oche selvatiche di cui diventa la madre adottiva; aiutata dal padre, intraprende un avventuroso viaggio con un velivolo ultraleggero per insegnare alle oche la rotta migratoria verso Sud.

16.30 Retrospettiva Flaherty
Tabù
di Frierich W. Murnau/Robert J. Flaherty (Usa, 1931, 35mm, 82')
A Bora Bora, l'amore tra due giovani è impedito dalle leggi del loro villaggio. Insolito tentativo di collaborazione tra due registi quali Flaherty e Murnau, per l'inconciliabilità della loro poetica, il film possiede due anime: una, quella di Flaherty (che a un certo punto abbandonò il set) documentaristica; l'altra, quella di Murnau, più drammatica.

18.30 Panorama
Campus eletricus et magneticus
di Daniele Agostini (Italia, 2001, video, 25')
regista presente
Indagini ufficiali hanno dimostrato che a Cesano, nei pressi di Radio Vaticana, l'inquinamento elettromagnetico supera almeno di tre volte i massimi consentiti, ma l'impianto non è mai stato né trasferito, né modificato.

Juliette of the Herbs
di Tish Streeten (Usa, 1998, 16mm, 75')
E' la storia di Juliette de Bairacli Levy, erborista di fama mondiale, vissuta, per più di sessant'anni, con zingari e contadini a stretto contatto con la natura, per apprendere da loro le arti curative. Ha ispirato la rinascita attuale della scienza erboristica.

22.30 Late Night Show
Lake Placid
di Steve Miner (Usa, 1999, 35mm, 107')
Un gruppo di investigatori si ritrova su un lago del Maine per esaminare gli indizi riguardanti una recente tragedia. Il segreto di quel luogo si rivelerà presto a tutti i visitatori.